Emergenza Covid-19 [aggiornato al 06/08/2021]

Preso atto del Decreto Legge 150 del 23.07.2021 e del Comunicato 36 della Federazione Pugilistica Italiana del 06.08.2021, l’Accademia Pugilistica Veronese Ruga si vede costretta a interdire l’allenamento agli atleti sopra i 12 anni che non siano in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • certificazione verde Covid-19, ovvero green pass;
  • certificazione vaccinale (validità 9 mesi);
  • test antigenico o molecolare negativo (validità 48 ore);
  • certificazione di avvenuta guarigione (validità 6 mesi).

Si ricorda, inoltre, che per potersi allenare sussiste la necessità di presentare sin dalla prima lezione un certificato di idoneità alla pratica di attività sportiva di tipo agonistico B1 per Pugilato amatoriale/Gym Boxe: fanno eccezione gli Atleti Giovanili (6-12 anni), che possono essere in possesso di un semplice certificato di idoneità alla pratica di attività sportiva di tipo non agonistico.

La società, in aggiunta, ha deciso per il momento di continuare a tenere aperta la palestra soltanto il lunedì, il mercoledì e il venerdì nei consueti orari: si tratta di una misura transitoria, fino a quando non sarà chiara l’evoluzione delle misure anti Covid-19, e saranno comunicati tempestivamente eventuali cambiamenti.

Si chiarisce, infine, che per evitare inutili perdite di tempo in ufficio al momento dell’iscrizione o del rientro in palestra sarà necessario consegnare:

  • autodichiarazione di stato salute e informativa già compilata e sottoscritta, da un genitore nel caso si tratti di un minore (il link si trova in fondo alla pagina);
  • fotocopia della certificazione verde Covid-19 (o di uno degli altri certificati sopra elencati);
  • fotocopia del certificato di idoneità alla pratica di attività sportiva di tipo agonistico B1.

Di seguito le pratiche da seguire per accedere alla struttura (si prega di leggere attentamente fino in fondo):

  1. Durante l’attività saranno necessari 7mq a persona e, tenendo conto della superficie della palestra, per il momento non si renderà necessario prenotare la lezione.
  2. Entrare in palestra massimo 10/15 minuti prima dell’inizio dell’allenamento.
  3. Pulirsi le scarpe sul tappeto imbevuto di alcool o disinfettante all’entrata.
  4. Arrivare in palestra con la mascherina e fermarsi all’ingresso per la rilevazione della temperatura con il termometro a infrarossi: se qualcuno risultasse avere una temperatura maggiore a 37.5°C, dovrà lasciare immediatamente la struttura.
  5. Pulirsi le mani con il gel igienizzante alla colonnina automatica all’ingresso.
  6. Entrare in ufficio muniti di mascherina solo ed esclusivamente per motivi amministrativi.
  7. Sostare in spogliatoio pochi minuti, il tempo di indossare vestiti puliti e scarpe apposite per la palestra, mantenendo la distanza minima di almeno 1 metro dalle altre persone: da linee guida del Ministero sarebbe preferibile arrivare già in tenuta sportiva e cambiare soltanto le scarpe.
  8. Riporre tutti gli effetti personali nel borsone e portarlo con sé in sala: non potrà rimanere nulla in spogliatoio.
  9. Accedere durante l’allenamento allo spogliatoio soltanto per utilizzare il bagno: sui lavandini ci saranno appositi detergenti per lavare le mani.
  10. Tornare in spogliatoio a fine allenamento per il tempo necessario a cambiarsi, riporre tutto l’abbigliamento e l’attrezzatura nel borsone e andare a casa.
  11. Accedere alle docce in modo contingentato e senza contatto per il tempo necessario a lavarsi rapidamente, rivestirsi e riporre tutto l’abbigliamento e l’attrezzatura nel borsone.
  12. Portare la propria bottiglia d’acqua o acquistarla al distributore automatico: evitare di bere ai rubinetti.
  13. Essere in possesso della propria attrezzatura: bendaggi puliti, guanti, corda, paradenti e caschetto.
  14. Portare un telo o un materassino da utilizzare durante gli addominali, che andrà riposto nella borsa non appena terminata la ginnastica a terra. È vietato distendersi a terra a contatto con il pavimento.
  15. Portare un piccolo asciugamano per tamponare il sudore di tanto in tanto.
  16. Non toccare attrezzatura che non è stato detto di utilizzare, cyclette compresa.
  17. Tenere almeno 2 metri di distanza dalle altre persone durante l’attività, che verrà svolta senza mascherina.
  18. Seguire attentamente le prescrizioni dei tecnici presenti per l’attività di contatto.
  19. È vietato entrare e uscire dall’ufficio, quindi mettersi dei fazzoletti di carta nel borsone.
  20. Gettare rifiuti quali fazzoletti, mascherine e guanti nell’apposito bidone che verrà predisposto vicino a quelli del secco e della plastica. Non lasciare immondizia di nessun tipo in giro per la palestra.
  21. Pulire le mani con il gel igienizzante alla colonnina automatica prima di abbandonare la struttura.
  22. Chi viene accompagnato in palestra dovrà farsi lasciare e farsi venire a prendere al cancello esterno, non nel parcheggio, per evitare assembramenti: sarà fatta eccezione per i minori fino a 13 anni, i cui genitori potranno portarli e venirli a prendere davanti alla porta.
  23. Gli accompagnatori non potranno rimanere in palestra, perché gli allenamenti verranno svolti a “porte chiuse”: sarà fatta un’eccezione per chi vive lontano, ma in tal caso dovranno rimanere nella zona relax o sulle panchine all’esterno, badando di mantenere la distanza di almeno 1 metro e tenendo la mascherina.
  24. Come previsto dal “Protocollo operativo per l’allenamento del pugilato in emergenza Covid-19” emanato dalla Federazione Pugilistica Italiana in data 02.07.2020, ogni iscritto dovrà presentare l’autocertificazione ad esso allegata, attestante lo stato di salute in merito al Covid-19: nel caso fosse stato esposto e pertanto fosse stato sottoposto al tampone, il certificato attestante la negatività dovrà essere allegato. Tale autodichiazione resterà valida sino al termine dell’emergenza sanitaria o sino a quando la Federazione Pugilistica Italiana non pubblicherà un nuovo documento, sempre che non ci siano dei cambiamenti nelle condizioni di salute o nel rischio di contagio dell’iscritto: in quella eventualità l’atleta dovrà avvisare tempestivamente il proprio medico di famiglia e la società, sottoporsi a quarantena e produrre una nuova documentazione al rientro in palestra.

Per tutto ciò che non viene esplicitato in questo documento, si fa ovviamente riferimento alle disposizioni anticontagio nazionali e regionali.

Autodichiarazione stato di salute e informativa da compilare e consegnare in palestra

14

Informazioni su boxingclubruga

Per chi vuole praticare il pugilato a livello agonistico o soltanto come amatore, per tenersi in forma. Sesso ed età non contano: la nobile arte è per tutti!
Questa voce è stata pubblicata in News e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...